martedì 25 marzo 2008

L' AFUI



Che le librerie specializzate nei fumetti, più comunemente note come fumetterie, siano una realtà consolidata nel settore della vendita al dettaglio è ormai cosa universalmente nota. Più che semplici negozi, spesso le fumetterie diventano un vero e proprio luogo di ritrovo per gli appassionati, una caratteristica che si sta via via sempre più rafforzando anche grazie alle numerose iniziative e alle occasioni di incontro con gli autori che proprio le librerie specializzate promuovono. E' in quest'ottica che segnaliamo la meritoria opera di coordinamento dell'AFuI, Associazione Fumetterie Italiane, nata ufficialmente lo scorso 29 aprile ma in realtà già attiva da diversi anni. Un'associazione che ha come scopo principale quello di porsi come punto di riferimento per la categoria dei "fumettari", nome con cui vengono identificati i negozianti del settore, portando avanti progetti che servano come occasione di dialogo tra realtà geograficamente molto lontane tra loro. Grazie ad iniziative volte a portare gli autori italiani a contatto col pubblico, le fumetterie stanno diventando sempre più un luogo di promozione per molti disegnatori e sceneggiatori che sarebbe altrimenti possibile incontrare solo nell'atmosfera caotica delle fiere. E' stato il caso di Ausonia, protagonista dell'omonimo tour da poco conclusosi, un'iniziativa trasversale a tutto il territorio italiano che ha saputo rifiutare la logica dei regionalismi a cui siamo ancora troppo abituati. L'altro settore di attività dell'AFuI riguarda i problemi pratici che affliggono il mondo della distribuzione, e che spesso si ripercuotono sull'utente finale. Aspettare un volume per mesi non fa mai piacere a nessuno, e spesso i ritardi nella consegna, soprattutto per quanto riguarda gli arretrati, dipendono dalla mancanza di coesione dei rivenditori nella gestione dei rapporti con la grande distribuzione. Attraverso il forum del sito http://www.afui.it/, i rivenditori possono finalmente porsi come fronte comune e parlare dei problemi direttamente con i responsabili della distribuzione. Un servizio esclusivo per i negozianti (come tutti quelli offerti dal sito, ovviamente), ma che si ripercuote con effetti positivi su tutti i lettori.


Di Massimo Miato per La Voce D'Italia

1 commento:

Andrea Longhi ha detto...

grandi!
bel blog, finalmente un pò di informazione!
Oggi ho fatto un post cattivello sulle fumetterie, chiaramente non è il vostro caso, ma aspetto dei commenti da parte vostra che siete "dall'altra parte delle barricata".

Smuoviamo le acque!

Rock 'n Roll

Andre