sabato 31 dicembre 2011

Pablo Marcos







Feticismo horror p.te 4: Ultimo post dell'anno dedicato a Pablo Marcos, nome storico della grande Marvel degli anni'70 e disegnatore di tales of the Zombie, collana di 10 num. più un annual entrata nella storia dei comics.

venerdì 30 dicembre 2011

Gene Colan







Feticismo horror p.te terza: Gene Colan. Scomparso a giugno di quest'anno Colan è stato uno dei grandi nomi del fumetto Americano. Attivissimo ha legato il suo nome a personaggi quali Batman e daredevil, ma lo ricordo soprattutto per lo stupendo ciclo di Tomb of Dracula scritto da Marv Wolfman, le prime storie del quale sono reperibili (purtroppo a colori) in un volume Marvel Gold,

giovedì 29 dicembre 2011

Mike Ploog








Feticismo horror p.te 2 Mike Ploog, praticamente l'horror Marvel degli anni '70 insieme a Gene Colan e Pablo Marcos. Creatore grafico di Frankenstein, Licantropus e Ghost Rider prossimamente ristampato da panini in un volume "classic"

mercoledì 28 dicembre 2011

Bernie Wrightson









Feticismo odierno Bernie Wrightson uno dei migliori disegnatori horror di sempre. Da avere il suo Swamp thing scritto da Wein, l'edizione illustarata di Unico indizio la luna piena di King e lo spettacolare Frankenstein pubblicato da Planeta.

sabato 3 dicembre 2011

Dr. Ink al Panstore sabato 10 Dicembre!



“Come crescere un robottone felice”: Dr.Ink lo illustra in un manuale!

“Come crescere un robottone felice ed evitare di distruggere il mondo” è un manuale illustrato indispensabile per i nostalgici del genere robot -e un oggetto da collezione per tutti-, ideato e realizzato da Dr. Ink, per rendere omaggio alle serie animate giapponesi.
Nel vademecum il prof Kabuto, emerito conoscitore della materia, introduce i lettori nel mondo dei robot e li accompagna lungo un percorso costruito per far crescere e addestrare nuovi amici robotici, affrontando le insidie del mondo.
Grazie all’utilizzo di materiali particolari e di cartotecniche, “Come crescere un robottone felice” è un book che si colloca a metà tra il fumetto e il libro di design; un progetto che unisce più tecniche illustrative, la sceneggiatura e la sperimentazione grafica. Questa edizione speciale contiene un paper toy, un pop-up, acetati rossi per rivelare illustrazioni nascoste e altri originali gadget che permettono al lettore di interagire con il volume e di vivere un’esperienza unica.
Dr. Ink è un nuovo team creativo formato da 6 fumettisti professionisti (Matteo Cuccato, Christian Cornia, Matteo Freddi, Cristina Giorgilli, Alessia Pastorello, Federico Tramonte) con una solida esperienza nel settore editoriale e una precisa competenza nell’autoproduzione.
Il gruppo è eterogeneo: ogni professionista arriva da una realtà differente ma è legato agli altri dallo stile umoristico e da un forte spirito d’intraprendenza. La ricerca del’originalità, la volontà di colpire il pubblico e di creare un nuovo filone comunicativo hanno portato il team a realizzare un book che va ben oltre l’autoproduzione tradizionale, dimostrando di avere le capacità e l’inventiva fondamentali per creare un prodotto editoriale unico e innovativo.

(Per ulteriori informazioni: http://www.dr-ink.it/)

giovedì 1 dicembre 2011

Planeta last stand



La Planeta è la casa editrice spagnola che detiene i diritti per l'Italia del materiale Dc/Vertigo, almeno fino a dicembre 2012. Poi subentrerà la Lion.
Della Planeta ci piace ricordare i volumi per metà in spagnolo, l'assoluta mancanza di comunicazioni, i tagli improvvisi a intere linee editoriali, i volumi senza prezzo in copertina, il caos assoluto dal punto di vista editoriale, i volumi annunciati e mai usciti, il blocco arrtrati di oltre un anno, lo stand a Lucca con tutto il materiale che nelle librerie non arrivava, insomma un editore con i controfiocchi che ha indubbiamente fatto dei volumi splendidi ma tante di quelle cazzate che nemmeno se avesse pubblicato un fumetto scritto da Shakespeare e illustrato da Michelangelo rilegato in pelle umana si potrebbe salvare.

Beh l'ultima chicca della sua demenziale gestione pare averla tenuta in serbo per rallegrarci questo Natale funestato da crisi dell'euro, governi tecnici, tagli, "macelleria sociale" ecc...

Insomma le fumetterie ricevono la seguente comunicazione da Alastor, distributore di Planeta:

Gentile Cliente,
Con la presente comunichiamo che l’Editorial Planeta, con decisione unilaterale, ha imposto ad Alastor la sospensione delle attività di distribuzione del proprio materiale nel periodo restante della sua gestione, dicembre 2011.
Non appena avremo ulteriori informazioni sarà nostra cura darvene comunicazione.

Alastor srl
L’ufficio commerciale


Insomma niente novità di Dicembre che verranno semplicemente saltate, nessun rifornimento arretrati, nulla. Punto. Stop.

Di più di questo non ci è dato di sapere quindi la situazione attualmente è la seguente, quel ce c'è di Planeta in negozio c'è, quel che non c'è non c'è e non ci sarà. Nemmeno se lo ordinate. Nemmeno se lo prenotate. Nemmeno se vi manca solo quel numero li.
E' il magico mondo dei fumetti gente, fatevene una ragione.